Il sosia

Il sosia

5800048
Добавить в корзину
Описание
"Nella gigantesca macchina gerarchica fatta di ben quattordi-ci ranghi che rovesciava da ogni angolo dell'Impero di Pietro-burgo valanghe di carta e fiumi di inchiostro, il singolo buro-crate (grande, medio, piccolo) non era in grado di percepire il senso del proprio lavoro; egli era un ingranaggio del sistema, e il sistema non consentiva vie d'uscita". In tale contesto, come sottolinea Giovanna Spendel nella sua Introduzione a il sosia, nascono gli stati d'animo, generati dal proprio fallimento nelle aspirazioni di ascesa sociale, di Jakov Petrovic Goljadkin, piccolo buracrate, protagonista del romanzo. I suoi meccanismi mentali, che lo inducono a scindere la propria personality in due entita diverse, un "io" e un "tu", gli rendono possibile un paradossale dialogo con il suo "doppio" sempre piu prevari-catore e infido nei suoi confronti. E cosi possibile seguire le allucinazioni deir"eroe" Goljadkin in un crescendo di situazioni contraddittorie e tragicomiche che Dostoevskij filtra attraverso la propria vena grottesca.